Arterosclerosi: cause, sintomi e trattamento.

L’arteriosclerosi si verifica quando i vasi sanguigni che trasportano ossigeno e sostanze nutritive dal cuore al resto del corpo (arterie) diventano spessi e rigidi, a volte limitando il flusso sanguigno agli organi e ai tessuti. Le arterie sane sono flessibili ed elastiche, ma nel tempo le pareti delle arterie possono indurirsi, una condizione comunemente chiamata indurimento delle arterie.

L’aterosclerosi è un tipo specifico di arteriosclerosi, ma i termini sono talvolta usati in modo intercambiabile. L’aterosclerosi si riferisce all’accumulo di grassi, colesterolo e altre sostanze all’interno e sulle pareti delle arterie (placca), che possono limitare il flusso sanguigno.

La placca può scoppiare, innescando un coagulo di sangue. Sebbene l’aterosclerosi sia spesso considerata un problema cardiaco, può colpire le arterie in qualsiasi parte del corpo. L’aterosclerosi può essere prevenibile ed è curabile.

Sintomi.

L’aterosclerosi si sviluppa gradualmente. L’aterosclerosi lieve di solito non ha sintomi.

Di solito non avrai sintomi di aterosclerosi fino a quando un’arteria non è così ristretta o ostruita da non poter fornire sangue adeguato ai tuoi organi e tessuti. A volte un coagulo di sangue blocca completamente il flusso sanguigno o addirittura si rompe e può scatenare un infarto o un ictus.

I sintomi dell’aterosclerosi da moderata a grave dipendono dalle arterie colpite. Per esempio:

Se hai l’aterosclerosi nelle arterie del cuore, potresti avere sintomi, come dolore al petto o pressione (angina).
Se soffre di aterosclerosi nelle arterie che portano al cervello, potrebbero manifestare segni e sintomi come intorpidimento o debolezza improvvisi delle braccia o delle gambe, difficoltà a parlare o parlare in modo confuso, perdita temporanea della vista da un occhio o abbassamento dei muscoli del viso . Questi segnalano un attacco ischemico transitorio (TIA) che, se non trattato, può progredire in un ictus.
Se soffri di aterosclerosi nelle arterie delle braccia e delle gambe, potresti avere sintomi di malattia delle arterie periferiche, come dolore alle gambe quando si cammina (claudicatio).
Se soffri di aterosclerosi nelle arterie che portano ai reni, sviluppi pressione alta o insufficienza renale.

Quando vedere un dottore.

Se pensi di avere l’aterosclerosi, parla con il tuo medico. Prestare attenzione anche ai primi sintomi di flusso sanguigno inadeguato, come dolore al petto (angina), dolore alle gambe o intorpidimento.

La diagnosi e il trattamento precoci possono impedire il peggioramento dell’aterosclerosi e prevenire un infarto, un ictus o un’altra emergenza medica.

Cause.

Sviluppo dell’aterosclerosi
Sviluppo dell’aterosclerosi Aprire la finestra di dialogo a comparsa
L’aterosclerosi è una malattia lenta e progressiva che può iniziare fin dall’infanzia. Sebbene la causa esatta sia sconosciuta, l’aterosclerosi può iniziare con danni o lesioni allo strato interno di un’arteria.

Il danno può essere causato da:

  • Ipertensione
  • Colesterolo alto
  • Trigliceridi alti, un tipo di grasso (lipidi) nel sangue
  • Fumo e altre fonti di tabacco
  • Insulino-resistenza, obesità o diabete
  • Infiammazione da malattie, come artrite, lupus o infezioni o infiammazione di causa sconosciuta

Una volta che la parete interna di un’arteria è danneggiata, le cellule del sangue e altre sostanze spesso si raggruppano nel sito della lesione e si accumulano nel rivestimento interno dell’arteria.

Nel tempo, anche i depositi di grasso (placca) di colesterolo e altri prodotti cellulari si accumulano nel sito della lesione e si induriscono, restringendo le arterie. Gli organi e i tessuti collegati alle arterie bloccate quindi non ricevono abbastanza sangue per funzionare correttamente.

Alla fine, pezzi di depositi di grasso potrebbero staccarsi ed entrare nel flusso sanguigno.

Inoltre, il rivestimento liscio della placca può rompersi, versando colesterolo e altre sostanze nel flusso sanguigno. Ciò può causare un coagulo di sangue, che può bloccare il flusso di sangue a una parte specifica del corpo, come accade quando il flusso di sangue bloccato al cuore provoca un attacco di cuore. Un coagulo di sangue può anche viaggiare in altre parti del corpo, bloccando il flusso a un altro organo.

Fattori di rischio.

L’indurimento delle arterie si verifica nel tempo. Oltre all’invecchiamento, i fattori che aumentano il rischio di aterosclerosi includono: Ipertensione
Colesterolo alto
Diabete
Obesità
Fumo e altro uso di tabacco
Una storia familiare di malattie cardiache precoci
Mancanza di esercizio
Una dieta malsana

Complicazioni.

Le complicanze dell’aterosclerosi dipendono dalle arterie bloccate. Per esempio:Disfunsione dell’arteria coronaria. Quando l’aterosclerosi restringe le arterie vicine al cuore, si può sviluppare una malattia coronarica, che può causare dolore al petto (angina), infarto o insufficienza cardiaca.
Malattia dell’arteria carotide. Quando l’aterosclerosi restringe le arterie vicine al cervello, si può sviluppare una malattia dell’arteria carotide, che può causare un attacco ischemico transitorio (TIA) o un ictus.
Malattia delle arterie periferiche. Quando l’aterosclerosi restringe le arterie delle braccia o delle gambe, potresti sviluppare problemi di circolazione nelle braccia e nelle gambe chiamati malattia delle arterie periferiche. Questo può renderti meno sensibile al caldo e al freddo, aumentando il rischio di ustioni o congelamento. In rari casi, una cattiva circolazione nelle braccia o nelle gambe può causare la morte dei tessuti (cancrena).
Aneurismi. L’aterosclerosi può anche causare aneurismi, una grave complicanza che può verificarsi in qualsiasi parte del corpo. Un aneurisma è un rigonfiamento nella parete dell’arteria.La maggior parte delle persone con aneurismi non ha sintomi. Possono verificarsi dolore e pulsazioni nell’area di un aneurisma ed è un’emergenza medica.Se scoppia un aneurisma, potresti dover affrontare un’emorragia interna pericolosa per la vita. Sebbene di solito si tratti di un evento improvviso e catastrofico, è possibile una perdita lenta. Se un coagulo di sangue all’interno di un aneurisma si sposta, può bloccare un’arteria in un punto distante.Malattia renale cronica. L’aterosclerosi può causare il restringimento delle arterie che portano ai reni, impedendo al sangue ossigenato di raggiungerle. Nel tempo, questo può influire sulla funzione renale, impedendo ai rifiuti di uscire dal tuo corpo.

Prevenzione.

Gli stessi cambiamenti nello stile di vita sano raccomandati per il trattamento dell’aterosclerosi aiutano anche a prevenirla. Questi includono: Smettere di fumare Mangiare cibi sani Fare esercizio regolarmente Mantenere un peso sano Ricorda solo di apportare modifiche un passo alla volta e tieni presente quali cambiamenti dello stile di vita sono gestibili per te a lungo termine.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*